• Google-Win-Blix

Io non ho bisogno di un sito mobile

|0 Comments

Chi ancora crede che un sito mobile sia roba per nerd, astronauti e malati di informatica, sappia di essere stato ormai superato dagli eventi: per la prima volta il motore di ricerca Google è stato usato più su dispositivi mobile che sui personal computer. Lo storico sorpasso è avvenuto negli Stati Uniti e in altre parti del mondo, tra le quali il Giappone. È inevitabile: tra brevissimo avverrà anche in Europa.

Questo sottolinea il cambiamento di […]

  • gandalf

Gandalf ci manchi!

|0 Comments

Un anno fa moriva Giancarlo Livraghi, pubblicitario, comunicatore e scrittore.
Lo vogliamo ricordare con questa sua importante riflessione tratta dal saggio “Il potere della stupidità”.

  • unnamed

Dire addio alle proprie tette mostrandole a tutti.

|21 Comments

No, non siamo impazziti, è quanto ha deciso di fare Claira Hermet prima di sottoporsi alla doppia mastectomia.
La coraggiosa giornalista della BBC ha organizzato una festa di addio per le sue amiche e compagne di vita facendosi fotografare in topless e pubblicando gli scatti sui social network.
Un modo encomiabile per parlare di malattia senza vergogna e autocommiserazione.
E poi, parlando di grafica, la locandina è davvero bella!

Ecco il saluto di Claira alle sue tette:
“Addio […]

  • unnamed

I “Like” rivelano la tua personalità

|2 Comments

Pensate che i “Like” che lasciate sui social siano innocui e senza conseguenze? Molto probabilmente vi sbagliate.
In realtà dicono tutto di voi, molto più di quello che dite al vostro partner, ai vostri familiari, ai vostri amici.
Con 150 “like” l’intelligenza artificiale è in grado di tracciare un buon profilo della vostra personalità, con 300 “like” il vostro profilo sarà invece molto preciso.
Quindi è inutile che cerchiate di nascondervi e di mantenere un minimo di riservatezza; […]

  • hotel-gru-1

Che lusso dormire in una vecchia gru!

|0 Comments

Tre lussuose suite, con maxi vasca idromassaggio esterna, in quella che era una vecchia gru arrugginita pronta per la demolizione.
Parliamo del Faralda Crane Hotel nel porto di Amsterdam, un progetto audace e di successo dell’imprenditore Edwin Kornmann Rudi, dove una notte a 50 metri da terra con vista panoramica sul fiume costa circa 450 euro.

Ah, invece la gru è stata comprata per un euro!
Anche nel porto di Imperia ci sono vecchie gru arrugginite; qualcuno ha […]

  • giovani-in-viaggio

Come viaggiano i giovani? Con app e social!

|0 Comments

Il 98% è iscritto ad almeno un social network.
Il 96% ha uno smartphone.
Il 64% usa app per viaggiare.
Il 76% usa la rete per prenotare la propria vacanza.
Il 92% prenota dopo aver letto recensioni di altri viaggiatori.

E tu, operatore del settore turistico, sfrutti davvero il grande potenziale offerto dei social network?
Blix.it, Social Media Management, può aiutarti a creare business attraverso i social.

Ricerca Travel Young – Travel different effettuata su giovani under 30 di diverse nazionalità dallo […]

  • gioconda

La Gioconda era una maiala?

|0 Comments

Avvicinare i bambini all’arte usando il loro linguaggio in modo originale, questa l’idea di  Thais Vanderheyden, disegnatore e scrittore. Ed ecco che i protagonisti di alcuni dei quadri più famosi diventano (più o meno) simpatici animaletti per bambini, così nell’Urlo di Munch troviamo un panda, nella Gioconda un maialino, mentre a baciarsi nel quadro di Klimt sono due gatti.
Il risultato “distrugge” capolavori inviolabili o ne crea di nuovi?
 
Fonte: Kika, Belgio.

  • uova-tiffany

Tutta colpa di un uovo!

|0 Comments

Blu Tiffany: un colore unico, simbolo di eleganza e ricchezza, a volte anche dell’amore. (Quasi) ogni donna sogna di ricevere in regalo una Blue Box, l’esclusiva scatoletta di quel colore così esclusivo, anche perché sa bene quello che contiene. Un packaging più che azzeccato, nulla da dire.
Il Blu Tiffany è un colore riconosciuto in tutto il mondo e soggetto a copyright, nessuno lo può liberamente usare. Tranne il Pettirosso Americano!
Questo simpatico uccellino infatti depone piccole […]

  • acquario-blix

Un acquario per iPod

|0 Comments

Un ex dipendente Apple, Amit Chaudhary, ci svela quel che accadde quando il primo prototipo venne presentato a Steve Jobs per l’approvazione. Dopo averlo osservato e soppesato, Jobs disse che lo voleva più piccolo. Quando gli ingegneri risposero che non era possibile, Jobs gettò il prototipo in un acquario.
Mentre l’oggetto raggiungeva il fondo, una colonna di bolle d’aria iniziò a risalire in superficie. Jobs la indicò e disse:
“Questo significa che là dentro c’è ancora spazio. […]